Murex’s Weblog

Il Feng-shui (parte prima)

Posted on: gennaio 25, 2008

Provo un grande fascino e rispetto verso tutte quelle tradizioni che affondano le radici in tempi remoti..per questo motivo oramai diversi anni fa, mi sono interessata all’arte del Feng-shui.

Quante abbiamo avvertito, entrando in un ambiente, la sensazione di sentirsi immediatamente a proprio agio, fiduciosi e positivi,o al contrario di non sentirsi a proprio agio in uno spazio abiatato, come se ci desse fastidio la disposizione dei mobili, troppo caotica, o non funzionale..come se qualcosa fosse nel posto sbagliato.
Beh, secondo il feng shui queste sensazioni hanno un spiegazione..il cattivo fluire del Qi.
Ma, andiamo con ordine.

Il feng shui è un’antica arte geomantica taoista della Cina, ausiliaria dell’architettura.
Feng shui significa letteralmente vento e acqua, in onore ai due elementi che plasmano la terra e che col loro scorrere determinano le caratteristiche più o meno salubri di un particolare luogo. Secondo la filosofia del taoismo esistono due principi generali che guidano lo sviluppo degli eventi naturali, essi sono il Qi e l’equilibrio dinamico di Yin e Yang. Lo yin è il principio umido oscuro e femminile, mentre lo yang è il principio caldo luminoso e maschile.
Il Qi (si trova scritto a volte anche Ch’i) è l’energia vitale, il soffio vitale, il principio olistico in assoluto. Il ch’ì è l’energia che porta benessere e vita in casa nostra e per questo deve aver la possibilità di entrare agevolmente dalle vie d’accesso, quindi porte e finestre. Una volta entrato deve però essere facilitato nel suo scorrere in tutta la casa, in tutte le stanze.
Il Qi si muove esattamente come noi: quando il nostro corpo fisico è impedito nei movimenti (quando, ad esempio, facciamo fatica ad aprire una porta perché magari dietro c’è un ammasso di cianfrusaglie accatastate o quando inciampiamo su oggetti o ci facciamo male sugli spigoli) allora anche il ch’ì non scorre bene..oppure per fare un altro esempio possiamo paragonare il Qi ad un corso d’acqua che scorre velocemente e, all’improvviso incontra un ostacolo. Oltre quel punto l’acqua inizierà a creare dei vortici e mulinelli. Il vortice energetico che ne scaturisce è chiamato Qi tagliente. Posizionandoci all’interno del vortice energetico, anche la nostra energia tenderà a seguire il movimento rotatorio, generando in noi una sensazione di fastidio e disorientamento.

Lo scopo quindi del Feng Shui è fare in modo che il flusso di energia non abbia né vortici né aree di ristagno, ma fluisca in modo armonioso, in modo da rendere equilibrato anche il nostro Qi interno.
E’ importante per l’arte del feng shui farsi costantemente questa domanda per entrare in profonda relazione con l’energia della nostra casa: in questa casa, in questa stanza, ci sto bene oppure mi sento a disagio, fuori luogo? Dormo bene o mi sveglio stanco? Se state bene in casa vostra significa che si respira un buon ch’ì; se invece non state bene allora il ch’ì è malato e deve essere curato. Il ch’ì “malato” viene chiamato Sha Ch’ì. E si cura con i rimedi feng shui, ma talvolta anche solo con il buon senso e l’intuito. E’ importante recuperare fiducia in se stessi e ascoltarsi di più. Il feng shui insegna l’indipendenza e la libertà dagli schemi e dai dogmi e dispensa consigli utili per imparare a percepire l’energia e a risistemarla. E’ necessario imparare che la nostra casa rappresenta il nostro corpo più grande e ci nutre d’energia ma respira anche della nostra energia.
Uno dei termini usati nel Feng Shui è “clutter” che nella vita di tutti i giorni significa caos, disordine, oggetti inutili. Clutter sono tutte le cose che non utilizziamo più: quelle riposte negli sgabuzzini e che occupano spazio. Il clutter ristagna la nostra energia vitale. Ovvero: se la casa è in ordine, lo saremo anche noi psicologicamente. Secondo gli esperi di Feng Shui questo esercizio può essere utile anche in periodi di grande confusione quando tante idee ci affollano la mente, sistemare la camera o altro, aiuta a portare equilibrio.

Vediamo ora nello specifico come si articola il feng-shui.


Secondo l’antica pratica del Feng Shui ogni zona della nostra abitazione corrisponde ad un aspetto della nostra vita. Per determinare e individuare quali zone corrispondono a quali aspetti la Scuola Intuitiva utilizza il “Bagua“: una griglia geomantica che si rifà ai principi dell’I Ching e al quadrato Lo Shu.
bagua1.jpg

Posizionandola sulla planimetria della casa, partendo dall’ingresso, si individuano quindi i cosiddetti “Gua”: nove in tutto (vedi pianta del Bagua). (ricordiamo che non in tutte le case si trovano tutti gli elementi, a seconda della planimetria più o meno regolare della casa).
Prima di posizionare il bagua sulla nostra planimetria è bene farsi alcune domande. Anzitutto cosa vogliamo ottenere, quali benefici, dal feng shui e perché vogliamo ottenere qualcosa. Poi ci si dovrebbe fare una serie di domande per aver ben chiaro cosa e dove dobbiamo operare (es: sono soddisfatto del rapporto con il mio partner; cosa voglio cambiare nella mia vita; faccio fatica a realizzare i miei progetti; che rapporto ho con i miei familiari e con gli amici……).

Poi si guarda il gua di riferimento per quanto concerne l’aspetto debole della nostra vita che vogliamo rafforzare e lì andiamo ad operare e a curare con un rimedio feng shui.
Le varie arie sono così interpretabili: ( da http://www.feng-shui.nu)
CARRIERA
Per “Carriera” s’intende qualcosa di più del mero successo professionale. Ogni persona, infatti, è unica ed è dotata di uniche capacità (non è importante quello che uno fa, ma se lo fa con dedizione e passione). Questo gua indica l’inizio di ogni cosa, di progetti, di attività, di iniziative.
AIUTI – AMICI
Il Gua in questione indica gli amici soccorrevoli, i buoni consigli, le “coincidenze” opportune, le conoscenze “casuali”, ma che portano consigli e suggerimenti buoni e utili, i collaboratori validi, i clienti, le occasioni buone al momento giusto.
STUDIO-CONOSCENZA
Questa zona della casa corrisponde all’aspetto della contemplazione, della conoscenza e della consapevolezza di sé. Riguarda, quindi, prettamente il rapporto di noi con il nostro Sé e soprattutto con la spiritualità.
CREATIVITA’
Questa zona è correlata alla creatività e all’intelletto. Alla capacità di creare situazioni della vita e del lavoro sempre nuove ed uniche, senza incorrere in errori ricorrenti.
FAMIGLIA-SALUTE
Riprende il rapporto con i genitori, i nonni…Chi ha vissuto, quindi, prima di noi (i nostri avi biologici). Non è da intendersi, quindi, unicamente in riferimento alla “famiglia” che vi abita, ma ai legami con i nostri familiari. Questo Gua, inoltre, fa riferimento al rapporto che si ha con i superiori o coloro che prima ricoprivano il nostro impiego professionale e con l’autorità in generale.
RELAZIONI – AFFETTI
Questo Gua è correlato direttamente alla parte affettiva ed emozionale. Fa riferimento, quindi, al rapporto specialmente con il partner. E’ il Gua definitivo dell’Amore.
RICCHEZZA
Fa riferimento al denaro, ma anche alla nostra ricchezza interiore e al rapporto con il denaro. Ricchezza il più delle volte non significa “avere molti soldi”, ma gestirli bene.
FAMA
E’ la zona correlata alle nostre soddisfazioni personali, ai meriti ricevuti, alla stima e alla considerazione che gli altri hanno di noi, ma soprattutto al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

A questo punto vediamo quali sono i rimedi che il feng shui propone.

Annunci

4 Risposte to "Il Feng-shui (parte prima)"

sta roba alternativa è forte!!!

hihihi grazie 🙂 piace anche a me conoscere queste cose un po’ particolari 😉

per favore dime cosa fare se la porta di casa guarde al sud. come faccio la
divisioni, rispondimi. noemi sanguinetti

ciao Noemi..grazie per aver letto il mio articolo..per la tua domanda non saprei, non voglio improvvisarmi consulente, perchè non sono altro che una superficiale conoscitrice del Feng-shui 🙂 quindi l’unico consiglio che ti posso dare è quello di rivolgerti a persone che lo fanno di mestiere 🙂 ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: